Assistenti Pastorali e P. Assistente Nazionale


 La cura spirituale e pastorale dell’OCDS, in forza della sua appartenenza alla stessa famiglia religiosa, è affidata dalla chiesa ai Frati Carmelitani Scalzi.
I frati, le monache di clausura e i carmelitani secolari, ciascuno nelle circostanze del proprio stato di vita, di fatto contribuiscono a rendere presente il carisma della spiritualità carmelitana come viene espresso nella vita e negli scritti dei nostri Dottori Carmelitani. In modo concreto i superiori religiosi devono assicurare una assistenza spirituale adeguata a tutte le comunità dell’OCDS

La cura spirituale e pastorale viene offerta come un servizio che comprende:
-- l’esercizio del governo da parte dei superiori maggiori;
-- l’assistenza spirituale alle comunità e ai loro Consigli.
Lo scopo dell’esercizio del governo è garantire la fedeltà dell’OCDS al carisma dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi, l’unità dell’Ordine e la comunione con la chiesa.
L’obiettivo della assistenza spirituale ad ogni singola comunità è promuovere la comunione con la chiesa e con l’Ordine dei Carmelitani Scalzi mediante la testimonianza e la condivisione della spiritualità del Carmelo, cooperare alla formazione iniziale e permanente dell’OCDS e rendere visibile la relazione che esiste tra i religiosi e i secolari.
Il servizio dei frati completa senza sostituire l’autorità dei Consigli delle comunità dell’OCDS i quali detengono la responsabilità di guidare, coordinare, e animare la comunità.

Scheda dettagliata sui compiti degli assistenti
Le loro meditazioni sulla Parola di Dio